La nostra storia

La Società nasce per merito dell’Unione Italiana Ciechi Sezione di Reggio Emilia nel 1983 grazie al Presidente Luigi Bertolotti, ed ai soci Monaci Franco e Crimi Santo; con il nuoto ed con l’educazione fisica come GRUPPO SPORTIVO NON VEDENTI REGGIANI UIC Presidente Dante Paolo Mario.storia1
Prima manifestazione sportiva pubblica, una partita di Torball (pallamano per non vedenti) ufficiale in Piazza Martiri 7 luglio proprio il giorno 7 luglio 1985 manifestazione sponsorizzata dalle CANTINE RIUNITE e dall’UNIPOL grazie al fattivo interessamento di PRANDI ENRICO in futuro Presidente Nazionale della Federazione Basket. Nel 1985 la società cambia nome e si chiama GRUPPO SPORTIVO E CULTURALE TRICOLORE Presidente Franco Monaci.
Nel frattempo Ettore Pacini che aveva iniziato l’attività sportiva a Modena dal 1979 all’età di 23 anni, a ottobre del 1985, si tessera col gruppo di Reggio Emilia e costituisce la squadra del Torball, prosegue poi a Reggio Emilia con Goalball, Atletica Leggera nuoto e Calcio a 11 per minorati visivi. Nel 1990 si introduce nel Gruppo Sportivo l’attività di tandem per non vedenti con il ciclismo su strada e in pista, partecipa anche al campionato europeo, a Parigi nel Tandem, ai mondiali in Belgio nel 1994. Nel 1990 la società diventa POLISPORTIVA TRICOLORE con Presidente Ettore Borghi e successivamente Ettore Pacini viene nominato Presidente della Polisportiva nel 1994. Nel 2005 la TRICOLORE diventa Associazione Sportiva Dilettantistica.

Nome che conserva ancora oggi di cui ETTORE riveste ancora il ruolo di Presidente. Molti sono stati gli atleti disabili tesserati con la TRICOLORE partecipando a manifestazioni importanti in tutto il mondo.storia2
ATLETICA LEGGERA
Atleta simbolo sicuramente UMBERTO MONTECCHI nei 1500, 5.000 e 10.000 – partecipa anche a diverse maratone tra cui quella di New York e ai campionati europei nel 1991 a Mosca. Altro atleta GIUSEPPE PAGANO conquista il primo posto nella specialità getto del peso nel 1985 nei campionati italiani.
storia3SCI ALPINO
GLORIA BONACINI non vedente e FEDERICO CARAVITA – atleta guida – vince il primo campionato italiano di discesa a Sestola e partecipa ai Campionati Europei e alle Paralimpiadi invernali di Albertville 2002
JUDO
GIULIANO VANNUCCI oltre a vincere i campionati italiani partecipa al Campionato Europeo di Barcellona nel 2003 conquistando l’oro.
MICHELE DEL VISCIO Partecipa al Campionato del Mondo IBSA in Canada nel 2005.
EQUITAZIONE
GIORGIA GIOVANARDI di Castelnovo di Sotto attuale responsabile tecnica della società IPPOGRIFO, ha vinto diverse volte il titolo di campionessa italiana tra le file della Tricolore nel Dressage; attualmente istruttrice di ippoterapia per persone disabili.
CICLISMO
Dal 1999 al 2002 la squadra vince per quattro anni consecutivi il titolo di Campione d’Italia per Società. LODESANI GIANBATTISTA nella categoria over 90, ha conquistato per alcuni anni il titolo di campione italiano e BIGLIARDI CLAUDIO ha vinto un titolo di campione italiano nella categoria amatori.
CALCIO A 11
La squadra dell’ASD Tricolore, nel 1991 conquista il primo posto nel Campionato Italiano di Calcio a Reggio Emilia al primo campo sintetico in Italia alla Falk contro la squadra del Padova.
NUOTOstoria4
IL primo atleta campione italiano è stato ETTORE PACINI dal 1985 al 1989 assieme a GLORIA BONACINI campionessa anche nello sci. Nel 1993 e nel 1994 PORTAL ROBERT vince alcuni titoli italiani e nel 1995 partecipa ai Campionati europei a Malta con il tecnico nazionale Mauro Rozzi, attuale consigliere nazionale FINP Federazione Italiana Nuoto Paralimpico  e attuale Presidente Regionale Emilia Romagna UISP. Nel 2001 PAOLO ARCOLA’ a Bari conquista il titolo italiano nei 100 dorso categoria disabili fisici. Indubbiamente il nuoto è una disciplina in cui la Tricolore ha vinto più titoli e ricordiamo:
FILIPPO BONACINI Campione Italiano e medaglia di bronzo agli europei 2009, allenato dal tecnico Cocchi Alessandro (ha partecipato alle Paralimpiadi di Pechino classificandosi al 6 posto), BIGLIARDI CLAUDIO, DAVIDE MORA, BRAVI MANUELE, IEMMI FRANCESCA, PATRIK BOCCHI, GHIRETTI GIULIA, LEONARDI MARIO, REVERBERI LUCA, nelle loro singole categorie hanno ottenuto tutti titoli italiani, ma una citazione particolare merita KEVIN CASALI di Castellarano, autistico seguito prima dall’allenatore MANUELE MARINELLI e successivamente dagli allenatori FRANCESCO MONTANARI e ROBERTA ZAMPALONI, ma dal 2004 la Tricolore ha potuto ottenere riconoscimento ed alta considerazione dal mondo sportivo locale e nazionale, grazie all’arrivo di CECILIA CAMELLINI che in questi 10 anni ha vinto tutto quello che era possibile vincere incoronando i desideri della società.storia5 CECILIA ha iniziato a nuotare a livello agonistico nel 2003 con la TRICOLORE , non ha mai cambiato società, sicuramente l’atleta paralimpica più importante d’Italia: vincitrice di due medaglie d’argento a Pechino a soli 16 anni e lo scorso anno a LONDRA vincitrice di due medaglie di oro e due di bronzo. Campionessa Europea, Campionessa del Mondo, oltre a titoli di campionessa italiana per ben dieci anni consecutivi, abbattendo record mondiali. Atleta simbolo del mondo paralimpico italiano a Pechino, è stata anche la porta bandiera per l’Italia. Questa grande atleta nel percorso sportivo in Tricolore è stata seguita inizialmente da Ettore Pacini suo scopritore, poi seguita ed allenata fino a Pechino da GIANNI PALA, dal marzo 2009 dal primo allenatore federale FIN ALESSANDRO COCCHI, coadiuvato dall’altro allenatore FIN MATTEO POLI.

A.S.D. TRICOLORE